C R O N O G R A M M A



 Art Directions  

  1. Spettro

    ︎ Soundtracks | 1° Coll.

    ︎ Soundtracks | 2° Coll.

    ︎ Soundtracks | 3° Coll.

    ︎ Crime Combo

    ︎ Libraries | 1° Coll.

    ︎ Libraries | 2° Coll.

  2. Vicini Per Chilometri
    ︎ C.S.I. Vinyls

  3. SxM


 Web Design 

  1. L’Arena.it

  2. Tannen E-commerce


 Artworks 

  1. Various

  2. V2H Poster

  3. Laugavegur Trail

  4. Maso Alto Tonica

  5. GG Beer

  6. Apocalypse Lounge

  7. GG

  8. TNN Poster

  9. Con Ghiaccio

  10. HUP + Spore

  11. Il Vile

  12. Frikkettonism

  13. Lo Chiamavano JR

  14. Turbe Giovanili

  15. Zero Stress

  16. Necroide

  17. Scienza Doppia H

  18. Habemus Baco

  19. Breviario Partigiano

  20. Numero Zero [Unused]

  21. Chicopisco

  22. Anima & Ghiaccio

  23. Americana

  24. Odio Pieno


 Music Production 

  1. Ghost Cities

  2. Apocalypse Lounge

    ︎ Funky Doom

    ︎ Two Guys

    ︎ Let’s Sleep


 Projects 

  1. Tannen Records


 Info 

  1. Cronogramma is a company founded in 2014 by Riccardo Orlandi and based in Verona, Italy. It incorporates the Tannen Records label and takes care of all its creative aspects, such as aesthetics (artwork and packaging), e-commerce management (upgrade, orders, newsletters, customer care, shipping etc.) and tax and financial affairs.


Mark

Apocalypse Lounge / Two Guys


 2° SINGLE: TWO GUYS  //  04.04.19
https://tannen-records.lnk.to/twoguys



Music: A/L | Lyrics: Giovanni Succi
Voice: Giovanni Succi | Sax: Antonio Gallucci 
Mix: Maurizio Baggio | Master: Gianni Peri
- - - - - - - 
Single artwork: Bráulio Amado
Video: Stefano Buro




Two Guys è il nuovo singolo prodotto dal collettivo di producer Apocalypse Lounge che, per la seconda volta, si affida alla penna e alla voce di Giovanni Succi (Madrigali Magri, Bachi Da Pietra). Il video del brano, diretto, illustrato e animato dall'artista veronese Stefano Buro, va di pari passo all'atmosfera noir creata da una parte ritmica piena di tensione, dal sax notturno di Antonio Gallucci e dalla voce sussurrata di Succi. Proprio l’autore, musicista rock e reading performer così racconta il pezzo:

Noir in pillole. Spy Story o piccola paranoia di provincia. Dove ci si conosce tutti, almeno di vista, dove prima o poi ci si incrocia, ci si orecchiano discorsi di passaggio, di sfuggita al bar. Più o meno tutti sai chi sono, hai dato loro un nome o un ruolo. Com'è possibile aver condiviso l'esistenza intera con due individui del tutto sfuggiti a qualsiasi schema, in un buco di città, senza mai intercettarne almeno un indizio, un sintomo di vita? Alieni forse? Sotto copertura? Cyborg? Replicanti? Droni umani? Ci stanno spiando, prendono nota di tutto con quegli occhi fissi. Sanno chi siamo, ci schedano. Dove corrono, senza correre per non dare troppo nell'occhio, perché fanno come se niente fosse. Domande senza risposte. Non ho idea di chi siano quei tizi, così simili che puoi confonderli. Forse siamo solo io e il mio doppio. O forse i primi due cavalieri dell'apocalisse arrivarono a piedi, passeggiando in centro.

All site content copyright © Cronogramma Srl
Mark

Index    Next ︎